Bolletta giusta: ambiente e salute più salvaguardate

L’abnorme stangata delle bollette luce-gas sta condizionando il potere di acquisto delle famiglie e le attività produttive, in presenza di un governo incapace di adottare provvedimenti atti a contenere il deficit energetico, di contendere i condizionamenti e la speculazione dei potentati gas-petroliferi.

Le misure decise dal governo Draghi nel 2021 e quelle che sta adottando in corso 2022, sono solo dei palliativi che non incidono sulla stringente necessità di ridurre la dipendenza dal gas : importato per il 95%,usato al 50% per la produzione di energia elettrica e con altre 48 nuove centrali turbogas per “le aste capacity market per i picchi di produzione”.

La decisione di produrre l’80% di energie rinnovabili entro il 2030 è continuamente contrastata(si continua a finanziare le energie fossili e addirittura si ripresenta il fallimentare e sconfitto nucleare), quando attraverso le energie naturali – sole,vento,acqua – a costo zero potremmo tagliare la bolletta energetica ben oltre il 70%. Ad esempio, la Svezia che utilizza energie rinnovabili al 70% non ha risentito dei vertiginosi aumenti del gas e del carovita.

La responsabilità di quanto sta accadendo non va ricercata nei costi della transizione energetica, come sostiene il ministro Cingolani, bensì nella trappola energetica, costituita dal permanere nella dipendenza dal gas dell’economia italiana.

Peraltro, il governo non ha intaccato alcun dividendo azionario da extraprofittienergetici,”ha lasciato fare al mercato” , visto che ricava dall’aumento delle royalties(bollette,carburanti,carovita) molta più liquidità di quanto dispone per ”calmierare la bolletta energetica”.

L’ulteriore fallimento di COP 26 testimonia l’inderogabile necessità dell’abbandono delle energie fossili e del nucleare, per il passaggio globale alle energie rinnovabili e ad un modello virtuoso di produzioni-consumi, che rompa e superi la criminale competizione tra le superpotenze a danno non solo dei paesi soccombenti ma dell’intera umanità.

A fronte di tutto ciò e alle inderogabili risposte da dare a ”quale energia approvvigionarsi e consumare?”; al contempo diventa impellente la battaglia popolare per non pagare gli extra aumenti delle bollette luce-gas, per la totale revisione della loro composizione, per la drastica riduzione dei costi delle tre forniture essenziali, acqua-luce-gas.

CAMPAGNA ” PER UNA BOLLETTA GIUSTA E LEGGERA”

Nell’ambito della Campagna”Per il clima,fuori dal fossile”, che si propone di fornire un contributo sostanziale all’abbattimento della CO2 – responsabile primario insieme a chi la produce del surriscaldamento e distruzione dell’ecosistema Terra – mediante la rapida dismissione dei combustibili fossili, ci proponiamo di combattere l’esosità delle tariffe e la scarsa trasparenza delle bollette luce e gas.

STANTE LA SITUAZIONE DESCRITTA :

– la disanima delle voci costitutive e delle modifiche da apportare alle bollette luce e gas;

– le continue e pesanti condanne dei grandi fornitori comminate dall’Antitrust per il mancato rispetto delle ”loro regole” (Enel, Eni, Edison, A2A, Acea,…);

 – l’urgente ribaltamento dell’indirizzo liberista insito nel vigente sistema tariffario, quello del “più consumi,meno paghi e relativi benefici al consumo più elevato”, per applicareinvece la ”tariffa progressiva, con fascia sociale e riduzione a chi meno consuma”,allo   scopo di tutelare la salute,l’ambiente e il benessere sociale;

– l’enorme salasso da extra aumenti delle bollette che graverà sul magro bilancio familiare a causa della fornitura delle utenze fondamentali (acqua,luce,gas) aumenti mediamente di quasi 1000 euro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...